lunedì 16 gennaio 2017

Perché è difficile comunicare sul web


Quante volte hai scritto un commento e sei stato frainteso? E invece quante altre volte hai capito male il messaggio che ti è stato inviato? Oppure ti sei trovato a discutere con qualcuno che non capiva proprio il tuo punto di vista?

Queste situazioni si presentano quotidianamente nella comunicazione sul web e ci sono diversi motivi dietro queste difficoltà comunicative.
Quando leggo un libro mi sembra di capire perfettamente quello che c'è scritto; nella storia riesco ad immedesimarmi, comprendo la psicologia del personaggio, riesco a seguire la trama, e spesso si intravede anche l'anima dell'autore, nel suo particolare modo di esprimersi. 

Ma, mi domando: perché sul web è così complicato capirsi?

Credo che esistano diverse ragioni. La prima credo sia proprio il canale comunicativo specifico. Attraverso la comunicazione scritta si perde totalmente una parte importante della comunicazione: il non verbale

Quanto è importante guardarsi negli occhi, vedere l'espressione del viso di una persona con cui stiamo parlando? Per me è importantissimo ricevere quel feedback di ritorno mentre parlo con qualcuno. La vedo attraverso un accenno di sorriso, riesco a cogliere se una persona è incuriosita, annoiata, infastidita, e così posso regolarmi e aggiustare il tiro

Ma tutto questo manca quando scriviamo da dietro uno schermo di un pc. E allora per noi poveri frequentatori di social network (ormai la stragrande maggioranza di persone) diventa difficoltoso capirsi e comunicare in modo efficace. 

Un altro problema è dato dalla foga, dalla foga che spesso si ha nel rispondere ai commenti che non ci fa riflettere prima di scrivere. A me è capitato di leggere male un commento o non capirne il senso ironico e di averla presa male. Poi però uso un piccolo trucco: quando sento che dentro di me sta nascendo un'emozione negativa, mi fermo, rifletto, rileggo e se dubito del senso di un commento, chiedo. Sì, chiedo spiegazioni
In questo modo si possono evitare fraintendimenti e discussioni inutili. 😏

Quindi per riuscire a comunicare bene sui social network conviene imparare a gestire le proprie emozioni e rispondere con calma. 

Infine, devo ammettere, che sul web si incontrano diverse tipologie di persone. Si possono incontrare persone meravigliose, come anche persone aggressive, che amano rispondere male e si divertono a mettere zizzania. Vengono chiamati "troll", "Disturbatori" o haters, ma in fin dei conti sono solo gente molto triste che si diverte con poco a diffondere la propria infelicità. 

Questo per dire che, se ci si relaziona con persone equilibrate, alla fine ci si capisce, anche se con difficoltà. Ma ci sono altri con cui è inutile parlare, perché forse si parte da premesse totalmente diverse. Se c'è la volontà di comunicare e scambiarsi opinioni non sarà poi molto difficile avere un confronto, con altri soggetti invece, consiglio di lasciare il campo e impiegare il proprio tempo in altro modo. 

Dott.ssa Roberta Schiazza
Psicologa e Psicoterapeuta Relazionale Chieti
www.robertaschiazza.weebly.com

Nessun commento:

Posta un commento